• Sogno del sottosuolo

    Inserito il May 12, 2012 come News

    Fellini Libro dei sogni

    Faccio spesso sogni come quelli di Fellini. Ma da sveglio. Scendo nel piano sotterraneo della Libreria Feltrinelli di Roma, in Largo di Torre Argentina, dove c’è il reparto Teatro. Conosco bene ognuno di quella decina di avventori isolati e spaesati che si aggirano in quelle piccole stanze. Ad ogni svolta d’angolo ne compare uno o una, e mi è molto familiare. Li conosco bene, uno per uno. Si muovono  singolarmente, per conto proprio. Non si conoscono fra di sé. Non li saluto perché non ricordo il nome di nessuno di loro, e mi sfugge il ricordo di dove ho conosciuto ognuna di quelle singole persone. Li ho conosciuti ognuno in un’epoca successiva e in un contesto diverso. Stiamo tutti cercando bei libri di teatro. Ma c’è un solo magro scaffalino a dover sostenere il compito di custodire i nostri desideri. Solo libri in commercio. Facce perse e sgomente abbandoniamo una alla volta in solitudine il sottosuolo senza memoria.

    Post Tagged con